BIOGRAFIA

Il Furano Saxophone Quartet nasce nel 2010 come rappresentazione della forte intesa artistica ed interpretativa dei suoi componenti, Alberto Napolitano, Matteo Quitadamo, Antonio Russo, Marco Destino. Giovani pugliesi diplomati e laureati con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Musica "Umberto Giordano" di Foggia. Come solisti risultano vincitori di importanti concorsi nazionali ed internazionali e vantano importanti collaborazioni con figure di spicco nel panorama musicale italiano, come Marco Angius, Tito Ceccherini, Angelo Bolciaghi, Francesco Tamiati, Roberto Miele. 

L'attività del quartetto si concentra sullo studio dei capisaldi della letteratura per quartetto di sassofoni, prediligendo il genere minimalista e contemporaneo ben fissato nei lavori di P. Glass, H. Pousseur, F. Donatoni, senza tuttavia inunciare alla ricerca e alla creazione di nuovi stili per dare unicità al repertorio del quartetto, avvalendosi della creatività dei componenti e delle competenze acquisite da Alberto Napolitano (sax soprano) durante i suoi studi di composizione.  

l'attività concertistica del quartetto, continuamente aperta a collaborazioni artistiche, ha visto i suoi componenti protagonisti in prestigiose sale da concerto come Teatro delle Muse di Ancona, Palazzo Corsini di Roma, Teatro Pergolesi di Jesi, Teatro dell'Aquila di Fermo, Istituto Pontificio di Musica Sacra di Roma, Padiglione Italia EXPO 2015 di Milano, Basilica di San Michele Arcangelo (patrimonio Unesco) di Monte Sant'Angelo, e partecipi a numerose rassegne musicali e progetti culturali come Assaggi di Musica, Festival d'arte Apuliae, Musica nelle Corti di Capitanata, Amici della Musica di Lucera. I componenti del Furano Saxophone Quartet sono inoltre gli organizzatori della Rassegna di Musica contemporanea "Rumore Bianco" che si svolge nella città di Foggia. 

REPERTORIO

J. Cage: Four5

A. Desenclos: Quatour

F. Donatoni: Rasch

P. Glass: Saxophone Quartet

M. Guerra: Chinètosi

G. F. Haendel: Royal Fireworks (trascr. di A. Napolitano)

J.T. Maldonado: MASIH

A. Napolitano: I suoni che abitano il mattino (per voce femminile e quartetto di sax)

A. Napolitano: Day Dreaming (elaborazione da RadioHead)

A. Napolitano: Toccata 2.0 (elaborazione da Monteverdi)

M. Nyman: Songs for Tony 

H. Pousseur: Vue Sur Les Jardins Interdits

G. Piernè: Introduction et variations sur une ronde populaire

S. Sciarrino: Pagine

S. Sciarrino: Canzoniere da Scarlatti

S. Sciarrino La terribile e spaventosa storia del principe di Venosa e della bella Maria (per voce femminile, quartetto di sax e percussioni)

I. Solano: My happy days in hell (brano dedicato e commissionato dal Furano saxophone quaret)

I. Xenakis: XAS